Cosa NON fare o chiedere in Grecia!

Viaggi in Grecia da anni? Allora tutte queste cose non ti stupiranno. Se invece sei neofita potrebbero esserti utili! 10 cose da non fare o non chiedere in Grecia:

Non chiedere il nome ma il soprannome: e qui ci ho messo un po' a capirlo... Ovvero ci ho messo 5 Manolis, 7 Nikos, 5 Jorgo! Ma perché il soprannome e non il cognome? Perché alcuni erano cugini e quindi avevano: praticamente la stessa età e sicuramente lo stesso cognome!!!!!

Non avere paura, tutto si risolve: e qui mi rifaccio a tutte quelle grecate che spesso vi racconto... Lo specchietto della macchina si rompe? No panic... giri tre meccanici o presunti tali; scopri che non c'è possibilità di pezzo di ricambio; trovi la dritta del tipo aumma aumma che: guarda lo specchietto, smadonna un po', prende una vite, un mini trapano, poi un chiodo, gira, ruspa, raspa e TAAC... tu puoi ancora vedere dietro grazie al tuo "nuovo" specchietto dell'auto. E questa, come in molti di voi sanno, è una sola. Quindi quel panico da "ma qui non funziona niente" viene sostituito da "tanto alla fine si risolve tutto".

Non portare il gatto dal veterinario per i vermi: il gatto, in Grecia, è un gatto. Forget crocchette al salmone ma forget - spesso - anche il veterinario. Chi me lo ha insegnato? Mia sorella. Arriva a casa a Karpathos e ha il sospetto di topini, dopo riunioni kafenionesche con soluzioni improbabili (cospargi la casa in esterno di benzina e i topini scappano... brucia un po' di copertoni dell'auto e i topini scappano...) decide di prendere un gatto. Glielo prestano insomma. Lei cosa fa? Lo porta dal veterinario che - ovviamente - vedeva per la prima volta un gatto per essere sverminato.

Non sederti per bere un caffè se sei di fretta: e qui già lo sapaete. Caffé = far passare il tempo. NON FATEVI FREGARE da un "beviamo un caffè?" ; "no devo andare subito"; "ma ci mettiamo un attimo"... Altro che attimo, inizia il film Da qui all'eternità!

Non avere fretta: e qui mi ricollego a quanto sopra smollazzate l'italico grigora grigora a favore di un placido siga siga.

Non cercare di capire, alle volte vige il nonsense: l'aeroporto? Nel punto più ventoso dell'isola ma, l'architetto, mi spiega che aiuta atterraggio e decollo. (sarà vero?). Lo scolapiatti sopra il lavello (avete in mente quello che abbiamo noi negli armadietti)? no, se no ci entrano le mosche e fanno la cacca sui piatti (leggi: non abbiamo voglia di fartelo). Non riesco a pagare le tasse in tempo perché vengo a Agosto come faccio? Fa niente, tanto paghi 5 euro di multa (meno male... ma sono l'unica che le vuole pagare???)

Non chiedere carne cruda: viene considerata una barbarie (almeno sulla mia Isola).

Non metterti a dieta: il greco non è così fissato con la silhouette skinny. Puoi vivere tranquilla.

Non offenderti se le persone con te (ed altri, non se siete in due) se ne vanno senza salutare: si usa, non è maleducazione. Così come se non ti rispondono  a mail o messaggi con domande don't worry. La risposta è no. Ma senza astio è...

Vi vengono in mente altri divieti? Fatemelo sapere con un commento o ditemi quale di queste cose vi è successa di più!

Seguitemi su Facebook!

2 Risposta

  1. Dissento sul veterinario che non svermina: il nostro Antonis è la prima cosa che fa!