dedicato a tutti i Greci e a tutte le persone affette da Mal di Grecia: con Rispetto e Amore…

E poi capita che perdi il Dodekanisos Express delle 14.00 e prendi l’Anek che parte alle 20.10 da Lipsi e allora capisci…

Capisci che anche l’aliscafo è un po’ imbruttito e che l’aliscafo toglie un po’ di quella magica lentezza che è sinonimo di Grecia.

Perché l’Anek, ovvero il traghetto tradizionale, è lento; è siga siga; è quello che ti fa perdere un’ora. Ma poi, navigando, capisci che quel perdere è un guadagnare.

E’ un guadagnare un’ora aggiuntiva di navigazione tra le padelline, ovvero le isolette come dicono in Grecia; è un guadagnare il sole che affonda nel mare per lasciar sorgere la luna alle sue spalle.

Un sole e una luna entrambi rossi ed infuocati perché oggi, 17 giugno, è la notte della “strawberry moon” perché anche la luna, e il suo colore così come la sua grandezza, sono diventate una specie di claim; un ennesimo # da postare su Instagram.

Ma tu, reduce da una Lipsi incontestabilmente greca e in pace con se stessa, te ne freghi dello #strawberrymoon. Lo conosci ma lo eviti e pensi solo a guardare lei, quella luna rosso rosa che si staglia in un cielo immenso. E poi vedi le sagome scure delle isole, con le loro lucine, perché loro – le lucine – fanno della Terra degli Dei un eterno presepe.

Ieri... da Lipsi a Kalymnos con super 🌕

Publicado por My Greek Salad en Martes, 18 de junio de 2019

E allora capsici che qui, e solo qui, potevano nascere la democrazia e Platone, l’estetica e Ippocrate, la tragedia e Socrate.

E allora capisci che il greco contemporaneo, come il greco antico, resta curioso e tenace; orgoglioso e caparbio.

E allora oggi, come allora, trovi il greco che si interroga sul “da dove deriva” una parola che sta per usare; perché la parola è poetica e pregnante e mai, mai, banalmente pragmatica.

E allora capisci che la Grecia, alle volte travolta da questo turismo impazzito; la Grecia, alle volte umiliata da questa crisi imposta, resta e resterà sempre la Grecia.

Lipsi

Bella, selvatica, incapace di sottomettersi alle imposizioni. E noi, per questo, l’ameremo sempre.

Se avete voglia di proseguire potrebbe piacervi anche questo post:

STORIA VERAAlla scoperta di un Nonno Greco... il nonno di Theo! Grazie per questo racconto ⤵️

تم النشر بواسطة ‏‎My Greek Salad‎‏ في الخميس، ١٨ أكتوبر ٢٠١٨

6 Risposta

  1. Bellissimo articolo complimenti. È uno specchio perfetto dell'infinita immensità che si prova tra cielo e le scie fragorose sull' acqua silente.
  2. Brava!!!!
  3. Una vera patologia, il mal di grecia, ne si resta affetti per tutta la vita.... Complimenti per il post e...viva la Grecia!

Lascia un commento