3 libri sulla Grecia: idee di letture a tema hellas…

Dai che ci si porta avanti! Tra un po' è Natale, ovvero vacanze di Natale, e ci sarà un po' più di tempo per leggere. Ecco, allora, 3 libri in cui è la Grecia ad essere protagonista, 3 libri che ho adocchiato da un po' ma che non ho ancora comprato... Uno è stra famoso, mentre gli altri sono un po' più di nicchia.

Non posso fare una recensione perché per me, come dicevo, sono nella lista dei desideri quindi, per raccontarvi la trama, mi appoggio a quanto trovato su internet.

Delitto a Mykonos di Yannis Maris

Mykonos, metà degli anni Cinquanta. Nella cosmopolita isola dell’Egeo, meta del jetset internazionale, segreti e bugie risalenti al secondo conflitto mondiale si stagliano sul più classico scenario vacanziero. Il ricchissimo armatore Taxiarchis, il fidato amico Charalambus, Lilian, la giovane e viziata nipote di Taxiarchis, l’inquieto Dàninos, alla ricerca della verità su suo padre, la timida ma risoluta Eleni, la conturbante Magda Antonescu e il tenebroso marchese italiano Montebello-Calvini danno vita a un intreccio di grande fascino, che terrà il lettore con il fiato sospeso dalla prima all’ultima pagina.

Mani di Patrick Leight Fermor

Patrick Leigh Fermor è la massima approssimazione all’archetipo del viaggiatore di cui disponga il nostro mondo. E il suo libro esemplare è dedicato a un luogo: Mani – così si chiama un dito del Peloponneso, magnifica e strana propaggine che si distacca dal resto della Grecia per la sua natura aspra e allucinatoria e per la sua storica inaccessibilità. Quasi sempre a piedi, e per anni (come il suo grande amico, Bruce Chatwin), Leigh Fermor ha percorso la parte estrema del Peloponneso, descrivendone i paesaggi fascinosi, quasi lunari, facendone rivivere, con vena felice di narratore, storie, leggende e personaggi, insegnandoci a viaggiare simultaneamente nel tempo e nello spazio, e trasmettendoci un germe benefico: quello del nomadismo.

La Sorella Segreta di Fotini Zalikoglu

Nel luglio del 1940 Menèlaos Arghirìu e la giovanissima moglie Erasmìa si imbarcano sul piroscafo Nuova Ellade alla volta di New York, dove cominceranno una nuova vita. Quarant’anni dopo Froso, la figlia di Menèlaos e di Erasmìa, mette al mondo due bambini di padre ignoto: Jonathan e Amalìa. La vita scorre in maniera (quasi) normale quando a un certo punto Froso comincia a bere, si rifiuta di pronunciare la parola “Grecia” per il resto della vita e si sceglie un nuovo nome: Lale Andersen. Nel gennaio del 2013, nel cuore della crisi finanziaria che ha colpito il Vecchio Continente, della quale la Grecia è diventata il simbolo, Jonathan decide di intraprendere un viaggio nella terra degli avi alla scoperta del passato della propria famiglia che si intreccia con la Storia della Grecia stessa: dalla catastrofe in Asia Minore nel 1922 fino alla crisi di oggi passando per la Seconda guerra mondiale, la guerra civile, la dittatura dei Colonnelli e il ritorno alle libertà democratiche negli anni Settanta.
La turbolenta storia greca del Ventesimo secolo fa da contrappunto ai segreti e alle menzogne della famiglia Arghirìu, che ritornano a poco a poco a galla.

Tutti sono disponibile per essere acquistati anche on line... se vi va, a questo punto, di scoprire altri titoli tappate (ovvero cliccate, toccate con il dito) sull'immagine e troverete 3 recensioni di romanzi sempre ambientati in Grecia, letti in prima persona e stra consigliati:

2 Risposta

  1. Mi.tieni compagnia. Mi crei più nostalgia di quella che Ho . A proposito dei libri . Ottime scelte Letti tutti e tre . Bravissimissima Paola Un abbraccio

Lascia un commento